Data

Relatività del tempo.
Facebook
Twitter
WhatsApp

Questo non è un articolo complottista, questo articolo va oltre ogni forma di complottismo ma nessuno sarà mai in grado di negare quanto andrò scrivendo poiché è dimostrato con i limiti della scienza attuale.

Era il 2000, il professor Lebovici condusse un esperimento su 3393 pazienti ricoverati per setticemia i quali vennero divisi in due gruppi: un gruppo avrebbe ricevuto preghiere per una veloce guarigione, un secondo gruppo invece non avrebbe ricevuto nessun pensiero amorevole. La preghiera altro non è che un’intenzione associata ad un’emozione. Bene.

Ogni singolo paziente venne valutato in base a vari parametri come il decorso della febbre e la durata del ricovero. Bene.

Per farla breve, i pazienti che ricevettero delle preghiere ebbero statisticamente un decorso migliore e questo sta a significare che emozione più intenzione possono modificare la realtà. Probabilmente già molti di voi che state leggendo potreste cominciare a ridere. Peccato che non è questo il succo dell’esperimento.

Le persone alle quali fu chiesto di pregare per i malati lo fecero nell’anno 2000 e sapevano che le loro preghiere erano indirizzate a persone che stavano soffrendo in quel momento. Le cose non stavano proprio così. Le persone per le quali stavano pregando erano state ricoverate in ospedale fra il 1990 ed il 1996 tra i quattro ed i dieci anni prima che l’esperimento venisse fatto.

I pazienti che hanno ricevuto le preghiere sono migliorati grazie a ciò che sarebbe stato fatto in futuro, i cambiamenti nello stato di salute hanno avuto un effetto retroattivo.

Molti non ci crederanno, altri staranno ridendo, qualcuno avrà trovato difficoltà anche a capire ed interpretare il testo ma le cose sono impossibili da spiegare solo e soltanto se si fa affidamento alle conoscenze “dogmatiche”, in questo caso il dogma sta nel concetto di spazio e tempo che per la biologia quantistica non ha alcun significato.

Altri
articoli

Apri chat
💬 Bisogno di aiuto?
Ciao 👋
posso aiutarti?